pasta, Senza categoria

Fusilloro alle capesante, pomodorini e mandorle tostate. Sempre express.

Eccoci qui con un’altra pasta a festa, si perchè quando devo usare la pasta Verrigni proprio non riesco a fare il sughettino semplice, è talmente particolare come consistenza che richiede proprio di essere esaltata da sapori speciali. Secondo me poi, il pesce le dona in modo tutto particolare.
Poi ultimamente, da quando ho fatto gli speghettoro cremosi, mi piace mettere nella pasta anche qualcosa di croccante, e a quanto pare, webbeggiando qua e là, non sono neanche l’unica.

Per 4 piatti

10 capesante o coquille Saint Jacques
1 spicchio d’aglio
sale q.b.
olio evo 6 cucchiai
10 pomodorini
mandorle a lamelle
acqua di cottura

350 g di Fusilloro Verrigni

Mettere a bollore la pentola con abbondante acqua salata.  Tagliare a tocchetti le capesante. tostare le lamelle di mandorle in padella fino a che dorano e cominciano a rilasciare l’aroma e poi mettere a rafreddare su un piatto.

In una padella mettere l’olio e lo spicchio d’aglio schiacciato in camicia, quando inizia a soffriggere levate l’aglio, unire i pomodorini e salare e far perdere loro l’acqua. Aggiungete adesso le capesante e fate cuocere qualche minuto, basta pochissimo.

Cuocete la pasta, scolatela e conservate 2 mestolini di acqua di cottura che aggiungerete alle capesante.

Scolate la pasta e buttatela in padella, fate saltare per 3 minuti a fiamma vivace, impiattate e aggiungete le lamelle di mandorle.

Facebook Comments

Previous Story
Next Story

10 Comment

  1. Reply
    Chiara e Marco
    15 maggio 2012 at 13:18

    Le capesante sono assolutamente una cosa che devo imparare ad usare e cucinare.

    Marco di Una cucina per Chiama

    1. Reply
      labarchettadicartadizucchero
      15 maggio 2012 at 13:25

      ti daranno grande soddisfazione, la migliore versione a mio avviso è quella in cui tu le apri, ci versi sopra un goccino di olio evo, un pizzico di sale, una briciola di aglio e 1 fogliolina di prezzemolo. Inforni a 180° per 15 minuti e fai una porca figura con fatica praticamente uguale a 0. Certo il costo non è basso, ma non si può avere tutto dalla vita no?

  2. Reply
    Micol
    15 maggio 2012 at 13:25

    Eccomi qui nella tua cucina così express e così buona e invitante!
    Le capesante sono una vera delizia!
    Ti abbraccio! =D

  3. Reply
    Lucia
    15 maggio 2012 at 13:55

    Capesante e mandorle??? Un'accoppiata da urlo!

  4. Reply
    Stefania
    15 maggio 2012 at 17:15

    Quanto mi piacciono le capesante hanno un gusto veramente delicato e delizioso che si presta anumerosi preparazioni. Mi segno questa bella ricettina che sa di estate, un abbraccio

  5. Reply
    due bionde in cucina
    15 maggio 2012 at 18:34

    che buone le capesante, non ho mai pensato di farci una pasta, ma l'idea non è niente male, grazie per questo consiglio me ne devo ricordare
    un bacione
    sabina

  6. Reply
    Arianna
    15 maggio 2012 at 19:27

    Buonissima questa pasta, particolare!!!!

  7. Reply
    Giulia
    15 maggio 2012 at 19:30

    le capesante mi fanno impazzire, le hai trattate proprio bene in questo piatto…bravissima!!

  8. Reply
    sandra
    17 maggio 2012 at 17:28

    B(U)ooooone le capesante!!!!

  9. Reply
    Anonimo
    30 gennaio 2014 at 0:26

    Hi superb website! Does running a blog like this take
    a lot of work? I've virtually no understanding of computer programming but I had been hoping to start my own blog
    in the near future. Anyhow, if you have any recommendations or techniques
    for new blog owners please share. I understand this is off topic
    however I just wanted to ask. Many thanks!

    Also visit my page :: rom ()

Lascia un commento