Al cucchiaio, Pasqua, Senza categoria

Parfait alla lavanda con sciroppo al miele

Parfait alla lavanda con sciroppo al miele
 

Parfait alla lavanda con sciroppo al miele

Il Parfait deriva il suo nome dalla sua consistenza, perfetta per l’appunto,  aerea e vellutata. Un dolce a base di panna e uova, a volte con l’aggiunta di alcool a volte no, che ne inibiscono la glaciazione totale trovandolo pronto, scioglievole e cremoso appena tolto dal freezer. In quest’estate che si preannuncia torrida e difficile da sopportare come temperature, quale miglior fine cena di un cucchiaino fresco affondato in un dessert godurioso. provatelo!

Parfait alla lavanda con sciroppo al miele
 
Ovviamente la ricetta, la trovate tra le pagine di Taste&More e clikkando SULLE FOTO  verrete portati direttamente alla pagina giusta.
 
Parfait alla lavanda con sciroppo al miele
 
Ma non fermatevi lì, sfogliatela tutta che ne vale davvero la pena!
 
Parfait alla lavanda con sciroppo al miele. Questo dolce si presta ad essere accompagnamento ad una cena importante, grazie alla sue caratteristiche di preparazione infatti, può essere fatto con largo anticipo
 
Stampa
Parfait alla lavanda con sciroppo al miele, per Taste&More
Preparazione
30 min
Cottura
30 min
Tempo totale
1 h
 
Piatto: dessert al cucchiaio
Cucina: italiana
Porzioni: 12
Chef: Lara Bianchini
Ingredienti
  • Per la pralina di nocciole
  • 50 g di nocciole grossolanamente spezzettate
  • 100 g zucchero
  • Per Il Parfait
  • 150 g di pralina di nocciole
  • 4 tuorli
  • 50 g di miele di acacia
  • 80 g zucchero
  • 200 ml latte
  • 300 ml panna
  • 1 pizzico abbondante di fiori di lavanda essiccati biologici
  • Per lo sciroppo
  • 50 g miele chiaro
  • 50 ml acqua
Istruzioni
  1. Preparate la pralina mettendo in un tegame non troppo largo lo zucchero e lasciandolo caramellare a fuoco dolcissimo senza mai toccarlo, se avete uno spargifiamma usatelo.
  2. Appena lo zucchero inizia a caramellare non perdetelo d’occhio, il passaggio da caramello a caramello bruciato dura un secondo. Appena lo zucchero ha un bel colore ambrato incorporatevi le nocciole e mescolate in modo che siano tutte rivestite di caramello.
  3. Versate il tutto su un foglio di carta forno, schiacciate bene con l’aiuto di una spatola e fate raffreddare. Per pulire la pentola del caramello è sufficiente lasciarla immersa in acqua fredda a lungo. La pralina si conserva fino a 10 giorni dentro un contenitore in latta ben chiuso.
  4. Ora preparate la crema inglese. Scaldate il latte in un pentolino con i fiori di lavanda e lasciate in infusione per circa mezz’ora. Mescolate a crema i tuorli con lo zucchero e il miele, aggiungeteci il latte tiepido e mettete sul fuoco a fiamma bassa mescolando continuamente. Portate a 85° se avete un termometro da cucina, sennò cuocete fino a che il composto velerà il cucchiaio, fate attenzione, non deve assolutamente bollire altrimenti la crema impazzirà. Immergete il pentolino in acqua ghiacciata e continuate a mescolare per raffreddare il composto. A questo punto filtratelo con un colino rimuovendo la lavanda e sbattetelo con uno sbattitore elettrico fino al raddoppio del volume. Mettete a raffreddare completamente in frigo.
  5. Spezzettate la pralina con l’aiuto di un batticarne.
  6. Montate la panna.
  7. Unite i tre composti, crema inglese, panna e pralina, mescolando dolcemente dal basso verso l’alto.
  8. Rivestite uno stampo da 30x11 cm e versatevi il composto livellandolo bene, altrimenti riempite gli stampini monoporzione. Mettete a freddare in freezer per circa 1 notte.
  9. A questo punto potete preparare lo sciroppo al miele riunendo in un pentolino miele e acqua lasciando sobbollire fino al restringimento del composto, riducetelo di circa ¼ del volume.
  10. Sformate il dolce e servitelo con un goccio di sciroppo al miele per esaltarne l’aroma.
Note
Per 12 stampini o per un unico stampo 30x11 cm.
 
 

Facebook Comments

Previous Story
Next Story

12 Comment

  1. Reply
    Ale
    13 giugno 2014 at 19:09

    adoro la lavanda e gli abbinamenti con i dolci, come questo….meravigliosa ricetta e fantastico team il nostro!

  2. Reply
    journeycake
    13 giugno 2014 at 20:11

    Sono d'accordo Lara, l'estate si preannuncia torrida e l'unico modo di sopravvivere è rinfrescarsi di gelati e di parfait!! Splendida questa tua ricetta per tate and More! baci simo

  3. Reply
    Maddalena Laschi
    13 giugno 2014 at 21:42

    Foto bellissime Lara e la ricetta e' davvero particolare e delicata! Vado a sfogliare la rivista e a leggere la ricetta! Un abbraccio tesoro!

  4. Reply
    Any
    13 giugno 2014 at 21:58

    Coem sempre, le tue foto sono bellissime, tutto studiato nei minimi dettagli, complimenti.Ottimo il parfait!
    Vado a sfogliare la rivista, rimarrò incantata anche questa volta, non ho dubbi.

  5. Reply
    Meris
    14 giugno 2014 at 6:50

    Lara, questo Parfait è buono sia con il caldo che con il freddo…sembra di sentire il profumo. Bravaaaaaa

  6. Reply
    Francesca P.
    15 giugno 2014 at 20:25

    Vado pazza per questi tipi di dolce… freschi, morbidi e fioriti! 🙂

  7. Reply
    Michela
    15 giugno 2014 at 21:22

    Amo i dolci al cucchiaio, Lara! 🙂
    Sai che non ho mai mangiato un parfait? Devo rimediare assolutamente.
    con la lavanda lo scorso anno ho fatto il gelato e mi piace molto. Ne adoro anche i fiori.
    un bacione :*

  8. Reply
    Ketty Valenti
    16 giugno 2014 at 17:49

    Delizioso e particolare alla lavanda,quanto mi piacerebbe gustarlo,adoro i parfait proprio per la loro consistenza così scioglievole e raffinata anche appena tolti dal frizzer……proverò magari in altro modo qui la lavanda me la sogno ….peccato.
    Z&C

  9. Reply
    Il Laboratorio delle Torte
    17 giugno 2014 at 7:26

    Ciao Lara!! Conquistata dalla lettura della ricetta!! Dall'abbinamenoi tra milele e lavanda ( per cui impazzisco) e dalle foto!!!!! Complimenti per la rivista!!! Davvero davvero interessante , accattivante e ben fatta!!!

  10. Reply
    Lilli nel Paese delle stoviglie
    17 giugno 2014 at 8:03

    Ma questo dolce è eccezionale, a parte che amo il genere ma i fiori di lavanda, le praline di nocciola….una bontà unica, pensa che mi sta già venendo fame e a Milano diluvia!!!!!

  11. Reply
    Giuditta De Risi
    17 giugno 2014 at 13:14

    Belle foto, bella ricetta, bravissima!
    Mi viene voglia di preparare questo dolce solo a guardarlo!
    🙂
    Un abbraccio
    Giudy

    1. Reply
      silvia dmacuisine
      17 giugno 2014 at 17:23

      foto da leccarsi le dita…mmmm vorrei provarlo al più presto!!! grazie ciao

Lascia un commento