dolci dal mondo, piccola pasticceria, salse di accompagnamento

involtini di pasta fillo con pere allo zafferano Zaffy

involtini di pasta fillo con pere allo zafferano Zaffy

Ci sono parole che da sole sono in grado di evocare interi mondi, atmosfere e sensazioni, che parlano di viaggi e terre lontane, di profumi, che sono di per sé stesse sensuali. Una di queste è senz’altro la parola Zafferano, che deriva dalla parola araba zafarān.

Una spezia con una forte connotazione orientale visto che è arrivato a noi dall’Asia Minore, ma che si coglie anche in Italia soprattutto nelle regioni dell’Abruzzo, della Sardegna, delle Marche, dell’Umbria e della Toscana. Purtroppo la produzione Italiana e anche Europea di questa spezia è in forte calo a causa dei costi di raccolta (che deve essere fatta SOLO a mano) e di manodopera, sopravvive ovviamente al sud del mondo dove la manodopera è il costo meno incidente nella produzione.

 

involtini di pasta fillo con pere allo zafferano Zaffy

Lo zafferano si ottiene essiccando al sole e macinando gli stimmi del crocus sativus, un delicato fiore viola, ed è questo che viene fatto dal 1937, rigorosamente a mano e in Italia da Zaffy.

Ho sempre pensato allo zafferano come a una spezia delicata e dall’aroma unico, simile all’oro per cromìa e per pregio e stavolta ho voluto provare a declinarla in una versione dolce, un esperimento riuscito, il dolce ha un’ispirazione orientale resa meno stucchevole dall’interpretazione occidentale e dall’aggiunta della frutta, vi invito all’assaggio.

involtini di pasta fillo con pere allo zafferano Zaffy

involtini di pasta fillo con pere allo zafferano Zaffy

involtini di pasta fillo con pere allo zafferano Zaffy

5 da 2 voti
Stampa
involtini di pasta fillo con pere allo zafferano Zaffy
Preparazione
20 min
Cottura
25 min
Tempo totale
45 min
 
Un dolce dall'ispirazione orientale ma con sapori autoctoni, la nota dello zafferano dona un insolito profumo inebriante al tutto
Piatto: Dessert
Cucina: Italian
Porzioni: 4
Chef: Lara
Ingredienti
  • 1/2 bustina zafferano Zaffy bio
  • 250 g ricotta
  • 2 pz uova bio
  • 4 CC zucchero semolato
  • 30 g fecola di patate
  • 8 fogli pasta fillo
  • 1 zafferano Zaffy in pistilli bio
  • 40 g burro
  • 1 CC zucchero semolato
Per le pere in composta
  • 4 pere kaiser medio piccole
  • 400 ml acqua
  • 200 g zucchero
  • succo di mezzo limone
  • buccia grattugiata di mezzo limone
  • 1/2 bustina zafferano Zaffy bio
Istruzioni
  1. in un pentolino riunite la ricotta, le uova, lo zucchero, la mezza bustina di zafferano e i 30 g di farina, mescolate bene con l'aiuto di una frusta, ponete su fuoco dolce e fate addensare. Coprite con pellicola a contatto e fate raffreddare bene.
  2. Sciogliete il burro, spennellate i fogli di pasta fillo su tutta la loro superficie di burro, mettete al centro di ogni foglio due cucchiai di crema a formare un cilindro, ripiegate le estremità dei fogli verso l'interno, e avvolgeteli poi su loro stessi a formare dei piccoli cilindri, pennellateli di burro anche esternamente e disponeteli su una placca da forno. Spolverateli di zucchero semolato.
  3. Infornate a 180° statico per circa 20 minuti o fino a doratura dei cilindretti.
  4. Mettete i 200 g di zucchero, l'acqua, lo zafferano, la scorza e il succo di limone in un pentolino che possa contenere le pere, mettete sul fuco e portate a bollore, immergete le pere nella composta e fate cuocere per circa 20 minuti, scolatele e mettetele da parte.
  5. Lasciate ridurre lo sciroppo in cui avete cotto le pere fino a ispessimento, dovrà ridursi di circa la metà. Filtratelo e fatelo intiepidire.
  6. Servite i cilindretti di alla crema affiancandoli a una pera in composta dentro a delle ciotole e versatevi abbondante sciroppo tiepido. Guarnite con i pistilli di zafferano.

 

“con questa ricetta partecipo al contest #CucinaconZaffy”.

troverete la mia ricetta anche su Fuudly

 

 

Facebook Comments

Previous Story

4 Comment

  1. Reply
    Antonio Gaiani
    18 maggio 2017 at 8:41

    che dolce sfizioso e orientaleggiante, lo assaggerei volentieri

  2. Reply
    Anna
    18 maggio 2017 at 8:43

    un dolce settacolare, le pere cotte in questo modo devono essere delizioso e contrastare come texture con la croccantezza del cannolino, brava!

    1. Reply
      Lara Bianchini
      18 maggio 2017 at 8:56

      Grazie Anna, gentilissima! Il contrasto c’era è vero e davvero delizioso.

      1. Reply
        Lara Bianchini
        18 maggio 2017 at 8:56

        Accordiamoci per un bis allora!

Lascia un commento