Home LE MIE RICETTETORTE E DESSERTpiccola pasticceria Mostruosi dolcetti con gli aiutanti in cucina

Mostruosi dolcetti con gli aiutanti in cucina

by Lara

Evviva, anche quest’anno è arrivato Halloween!!!!!! 

E non venitemi a dire che non è una nostra festa perchè vi caccio un urlaccio! La mia nonna, donna del polesine, al 31 ottobre dopo avere messo via tutte le masserizie estive che servivano ai raccolti dei mezzadri di campagna tirava fuori i ferri e andava al primo filò della stagione. Al caldo, nelle stalle, si chiacchierava, si sferruzzava, si intagliava il legno, si giocava e si aspettavano i  morosi… che arrivavano, girando di stalla in stalla per bere un ombra di vino che scaldasse le ossa e per fare quattro ciaccole con le belle ragazze sotto l’occhio vigile dei padri,  portando una candela accesa per farsi luce dentro una zucca o una grossa rapa. più Halloween di così!
E a me, questa festa piace da matti, perchè veramente ci riporta a tempi pagani in cui anche la morte (simbolicamente quella della natura) faceva parte del tempo della vita, ed era cosa da accettare e perché no… riderci sopra, dietro le spalle del prete però, che sennò non ci benedice più a messa;-)
Inoltre piace tanto anche ai miei figli, che con Halloween hanno desautorizzato anche l’ultima delle entità che li impauriva e cioè il Mostro, neanche più quello insieme alle streghe li spaventa più, ogni tanto oramai sono loro che spaventano me.
quest’anno per la tradizionale festa in Villa Guidini, vecchia dimora cadente del nostro territorio che ben si presta a giochi di streghe, abbiamo fatto i biscottini mummificati egli ossicini dolci.

I bimbi arriveranno, verranno truccati da una mostruosa strega nera (Io), creeranno mostri e ragni in un paurosissimo laboratorio, vedranno uno spettacolo a tema e poi, faranno merenda con i dolci che tutti portano da casa e condividono. Alla fine della merenda, il fantasma della villa che da sempre abita quei luoghi, sbattendo le catene della sua dannazione, spinto dalle scope delle tremende streghe che infestano il parco, salirà sul tetto e invierà luminosi messaggi all’al di là perchè lo facciano finalmente lasciare questo luogo di dannazione……

Biscotti mummificati

Prendete la ricetta di biscotti al cioccolato migliore che avete e fateli intagliando la forma degli omini di Natale.
Se non avete una ricetta usate questa tratta dal libro Dolci & Decorazioni di valentina Gigli, però sappiate che a mio avviso è una ricetta troppo friabile per decorarli, tendono a rompersi tutti, dovrete avere manina fermissima.

500 g farina 00
60 g cacao amaro in polvere
400 g burro leggermente salato 8oppure burro normale e un pizzico di sale)
200 g zucchero a velo
4 tuorli d’uovo

Preriscaldate il forno a 160° – Setacciate anche due volte la farina col caco, versate il composto in planetaria (col gancio a farfalla) con il burro e cominciate a girare. quando avrete un composto sabbioso aggiungete lo zucchero e i tuorli e continuate a lavorare fino ad ottenere un impasto compatto.

Stendetelo tra due fogli di carta forno e fatelo riposare in frigo per almeno un’ora.

Tirate l’impasto fuori dal frigo e lavoratelo per ammorbidirlo, stendetelo su un piano infarinato e intagliate i biscotti. Metteteli su una placca rivestita di carta forno e cuoceteli per 15 minuti circa, ma teneteli d’occhio. A me sono usciti circa 24 omini di natale.

Per la decorazione:
zucchero a velo circa 200 g
acqua
48 mini smarties appaiati per colore

Mettete lo zucchero a velo in una ciotola e aggiungete l’acqua un cucchiaio alla volta mescolando, dovrete ottenere una massa morbida ma non troppo liquida.
Mettetela in una sac a poche usa e getta, tagliate un forellino piccolissimo e spremetela in modo da formare un reticolo tipo benda della mummia. Sul filo che attraverserà la faccia attaccate due mini smarties dello stesso colore a figurare gli occhi.

Ossicini dolci 
Dal sito di Martha Stewart
4 albumi d’uovo large
1 cup di zucchero semolato

Preriscaldate il forno a 100° ventilato. Riunite gli ingredienti nella ciotola della planetaria e mettetela su una pentola piena d’acqua che bolle piano, con uno sbattitore a mano sbattete fino ad avere un composto bianco e lucido, con lo zucchero completamente sciolto e tiepido, circa 5 minuti.

Togliete e rimettete la ciotola nella planetaria, montate la frusta e continuate a sbattere per altri 8 minuti circa a velocità massima, fino a che il composto formerà dei picchi.

Trasferite il composto in una sac a poche alla quale praticherete un foro più o meno della larghezza dell’osso che andrete a formare e cominciate a disegnare le ossa sulle placche rivestite di carta forno. Io le ho fatte a mano libera, ma se non vi sentite sicure potete anche disegnarle prima con una matita, sul retro della carta. cercate di fare ogni osso con un unica spremuta.

Mettete in forno per circa 1 ora, o finché le ossa saranno belle dure e asciutte.

A me sono usciti circa 30 ossicini… gnammmmm!

Con queste ricette partecipo al contest di Scorza D’arancia, è stato divertente coinvolgere le piccole pesti, che si fanno coinvolgere sempre tanto volentieri e che adorano preparare la merenda di Halloween.

E al contest di Un giorno senza fretta (che bel titolo per un blog…)

16 commenti

Angelica 30 Ottobre 2012 - 14:13

Anche a me piace tanto halloween!però l'ho festeggiato solo una volta!perchè ogni anno non ho collaborazione da parte di nessuno!capisco che non è una festa italiana ma a me piace tanto perchè è un momento di ritrovo con gli amici o con la famiglia!

Rispondi
labarchettadicartadizucchero 3 Novembre 2012 - 20:05

e soprattutto è divertentissimo!!!! Io non ho nessun senso del ridicolo purtroppo e vado in giro conciata molto peggio di una strega 😉

Rispondi
Mariangela Circosta 30 Ottobre 2012 - 14:18

Molto carino il tuo post, i tuoi biscotti sono belli e li farò per domani ma la foto più bella in assoluto è quella del tuo piccolo grande aiutante. Bravissimi

Rispondi
Claudia Magistro 30 Ottobre 2012 - 14:26

Ciao, grazie assai per questa ricetta, divertente anche il racconto e adorabile il piccolo chef 😀
dovremo considerare solo una ricetta però, come per tutti
un baciuzzo
Cla

Rispondi
Cuoca tra le Nuvole 30 Ottobre 2012 - 14:28

Davvero suggestiva l'atmosfera che hai rievocato e bellissima la festa a cui parteciperete, vorrei esserci anche io 🙂
Che bravi che sono stati i tuoi aiutanti, deve essere stupendo coinvolgere i bambini nella preparazione di questi mostruosi biscotti! In bocca al lupo per il contest.

Rispondi
labarchettadicartadizucchero 3 Novembre 2012 - 20:05

bellissimo, il problema sono le pulizie finali… spariscono tutti^^

Rispondi
Claudia 30 Ottobre 2012 - 14:59

CARINI!!!! sia i biscottini che il tuo dolce racconto 😉

Rispondi
Alessia 30 Ottobre 2012 - 16:14

Ciao Lara, sinceramente non amo molto questa festa, forse perché quando ero piccola non si festeggiava e quindi non la sento parte della mia tradizione ma soprattutto non amo le maschere da mostro, mi hanno sempre fatto un po' paura!!!
I tuoi biscottini però sono molto simpatici, tra l'altro ho anche lo stesso stampino, provo a farli alla mia nipotina, visto che ormai tutti i bambini festeggiano Halloween credo sarà molto felice, anzi mi farò aiutare da lei per decorarli!!!
Un bacio e buona serata.

Rispondi
La Cucina Imperfetta di Giuliana 30 Ottobre 2012 - 19:41

Che invidia, io non sono riuscita a preparare niente putroppo!!! Bellissimi i biscotti!!!

Rispondi
Simo 30 Ottobre 2012 - 21:47

dolcetti meravigliosi…ancor di più lo è il piccolo aiutante, dolcissimo!

Rispondi
Stefania 30 Ottobre 2012 - 22:13

che simpatico post, bellissime le ricette e credo che il tuo piccolo aiutante si sia divertito tantissimo

Rispondi
Barbara Baccarini 1 Novembre 2012 - 11:04

ma che bravi i tuoi aiutanti!!ricetta inserita..grazie mille e a presto!

Rispondi
sississima 1 Novembre 2012 - 19:52

troppo carini questi biscotti mummia, ora sono pure tra i tuoi followers con molto piacere, un abbraccio SILVIA

Rispondi
Cibo ForMe 1 Novembre 2012 - 22:34

Fantastica la storia della nonna, bellissimi i dolcetti (premio 'fantasia' e 'massima resa/minor sforzo' alle ossa) e il musetto del tuo bambino (è giá nella fase che 'non è più un bambino'?) è adorabile. E noto che abbiamo anche cambiato la foto, rifatto il taglio? A presto!! Brava mamma!! Baci

Rispondi
labarchettadicartadizucchero 3 Novembre 2012 - 20:07

E' proprio vero, le ossa sono minima sopesa massima resa. il mio bambino invece ha solo 7 anni, ne dimostra di più lo sò, ma è ancora un cucciolotto.

Rispondi
Fico e Uva 26 Novembre 2012 - 21:36

Simpatici mostriciattoli!

Rispondi

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero piacere anche...