Home LE MIE RICETTEANTIPASTI E SFIZIOSERIEantipasti Trancio di triglia marinata alla glassa di fragole con crema di pistacchi al limone

Trancio di triglia marinata alla glassa di fragole con crema di pistacchi al limone

by Lara

Trancio di triglia marinata alla glassa di fragole con crema di pistacchi al limoneOggi a parte darvi la ricetta per questo Trancio di triglia marinata alla glassa di fragole con crema di pistacchi al limone, facciamo una piccola riflessione di vita, perché sono sempre stata convinta che invecchiando il ritmo di vita si andasse a calmare, ci si apprestasse (una volta raggiunta la stabilità lavorativa) a godersi il domani a venire, seguendo in maniera meno pressante eventi e accadimenti, i quali ci avrebbero sconvolto assai meno di quanto non facessero prima. Mi sono dovuta ricredere e accorgere che in realtà al mio oggi (che avendo scelto un lavoro flessibile è tutt’altro che definito e stabile) si devono sommare gli oggi di tutta la mia famiglia, che grazie al cielo non è nemmeno numerosa, ma che nonostante la parca densità numerica è ricca di accadimenti.

Trancio di triglia marinata alla glassa di fragole con crema di pistacchi al limone

L’oggi di Filippo, in corsa verso il futuro e che pieno di prospettive pensa che tutto ciò che lo riguarda sia urgentissimo e importante, più che per lui per me, per cui non si capacita che a volte io non trovi interessanti le sue idee del giorno . E davvero non comprende come per me sia inutile discutere per tre orette al giorno su cosa è successo a scuola minuto per minuto.

L’oggi di Marco, che nel suo essere ancora bambino, ritiene assolutamente vitale per tutti renderci partecipi di ogni fantasia la sua testolina partorisca e che pensa che un racconto non possa mai durare meno di mezz’ora, anche perché noi, da adulti che siamo, abbiamo vite tristi e mosce e grigie, come faremmo senza la sua fantasia?

Trancio di triglia marinata alla glassa di fragole con crema di pistacchi al limone

l’oggi di mia mamma, che grazie al cielo è sempre presente e mi da una mano, come farei senza di lei non so… anche se ogni tanto ammetto che farei volentieri a meno del summit giornaliero al vertice  che prevede una buona mezz’ora di disquisizione sul fondamentale argomento per il mondo “cosa” fare per pranzo ai bambini (ovviamente con discesa nel dettaglio dei sistemi di cottura e degli ingredienti).

L’oggi di mio marito, che anima silenziosa, va interpretato giorno dopo giorno, visto che il silenzio non è per nulla indice di niente da dire, anzi è gravido di significati, che devono essere recepiti. 

E il mio di oggi? Chissà, forse con la vita che si allunga dovrò allungare anche il tempo di attesa per trovare questo tempo diverso che agogno. Per Oggi comunque faccio il secondo piatto che avevo pensato per la MTCS-cool, anche se poi ho scelto l’altro, perché va bene sempicità ma qui stavamo davvero esagerando…

Trancio di triglia marinata alla glassa di fragole con crema di pistacchi al limone

Trancio di triglia marinata alla glassa di fragole con crema di pistacchi al limone
Preparazione
20 min
Cottura
35 min
Tempo totale
55 min
 
Piatto: antipasto, secondi di pesce
Cucina: Italian
Porzioni: 4
Chef: Lara
Ingredienti
  • 4 triglie di media grandezza eviscerate e ridotte in filetti
  • 250 g fragole tenetene 4 da parte per la decorazione
  • 80 g pistacchi sgusciati
  • olio extra vergine
  • sale
  • pepe
  • succo di 1 limone
  • buccia grattugiata di mezzo limone
  • 1 CC zucchero integrale di canna
  • 30 ml acidulato di riso
  • qualche rametto di timo per decorare
  • 1 manciata foglie di basilico fresco
Istruzioni
  1. Con un coltello a lama sottile togliete la pelle ai filetti, passateli con i polpastrelli delicatamente e togliete con una pinzetta tutte le piccole spine che sentirete e metteteli in freezer per 96 ore o in abbattitore per il tempo consigliato.

  2. Mettete le fragole in un estrattore ed estraetene il succo fresco, aggiungetevi il succo di mezzo limone, lo zucchero di canna e mettete su fuoco dolce fino a ridurre a 1/3. Dovrete ottenere uno sciroppo denso.

  3. Una volta raffreddato lo sciroppo aggiungete l'acidulato di riso e mescolate in modo da avere la glassa di fragole. Mettete da parte

  4. Fate scongelare in frigo i filetti di triglia e poi marinateli con sale, pepe, il succo del restante mezzo limone e olio extravergine. Mettete in frigo nuovamente per circa 1/2 ora.

  5. in un piccolo mixer riunite i pistacchi, sale, pepe, olio extravergine, la scorza grattugiata del mezzo limone euna manciatina di foglie di basilico e frullate. Dovrete ottenere un pesto.

  6. intingete un pennello nella glassa di fragole e pennellate il fondo dei piatti di portata, adagiatevi sopra i filetti di triglia marinata e servite con una cucchiaiata di pesto di pistacchi. Decorate con i rametti i timo fresco.

Commenti di Facebook

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero piacere anche...