Home LE MIE RICETTEVARIEraccolte Qualche idea per un fresco gelato

Qualche idea per un fresco gelato

by Lara

Fa un caldo stellare e con buona pace della mia amica Maria Pia io sono una di quelle scassac…. che si lamenta del caldo. In compenso quando fa freddo stò da dio e mi lamento solo se piove per due mesi di fila.

In ogni caso sì, mi lamento del tempo, non ne parlo in continuazione, non guardo le previsioni, ma mi lamento eccome! E per far fronte a questo caldo che sta minando tutte le mie riserve energetiche residue, che già di per se sono poche dopo quest’anno massacrante, l’unica risorsa che mi rimane è il Gelato, che oltre a essere freddo, è BUONO!!!!!!!!!!!!

La volete qualche idea per farvelo a casa?????

Gelato cremoso al limone in 5 minuti
Preparazione
5 min
Tempo totale
5 min
 
Piatto: ice cream
Cucina: italian/american
Porzioni: 8
Chef: Lara Bianchini
Ingredienti
  • la buccia grattugiata di due limoni bio
  • 100 g di zucchero
  • 125 ml di succo di limone appena spremuto
  • 500 ml di panna fresca da montare
  • un pizzico di sale
Istruzioni
  1. Versare lo zucchero in un robot da cucina insieme alla buccia di limone grattugiata.
  2. Far andare le lame finchè la buccia risulterà molto fine.
  3. Aggiungere quindi il succo di limone e azionare per circa un minuto, facendo sciogliere lo zucchero.
  4. Aggiungere la panna ed il sale, quindi far girare le lame per circa un minuto e mezzo, due, finchè il composto risulterà cremoso perchè la panna comincerà a montare.
  5. Far raffreddare in frigo, quindi mettere in gelatiera per una ventina di minuti oppure mettere in freezer, avendo cura di girare ogni mezz’ora circa per mantenere il gelato cremoso (questo fino a che ha raggiunto la consistenza voluta)
Note

tirato fuori dal frigo 10 minuti prima del servizio e con l’aggiunta di un goccino di prosecco e vodka, diverrà un sorbetto strepitoso


gelato al latte condensato e pralina di arachidi
Preparazione
3 h
Cottura
20 min
Tempo totale
3 h 20 min
 
Piatto: Dessert
Cucina: Italian
Porzioni: 8
Chef: Lara Bianchini
Ingredienti
  • Dosi per 1 Kg di gelato
  • Per il gelato
  • di latte
  • zucchero a velo
  • di latte condensato freddo di frigo 1 tubetto
  • di panna fresca fredda
  • Per la pralina di arachidi salate
  • di zucchero
  • di acqua
  • di arachidi tostate salate
  • Per la salsa Mou
  • di zucchero
  • di acqua
  • Una
  • noce di burro
  • di panna
Istruzioni
  1. Preparate la pralina, unite lo zucchero e l’acqua in una padella e mettetela su fuoco molto dolce, non toccatela più fino alla formazione di un bel caramello ambrato, togliete dal fuoco, unite le arachidi mescolando affinché siano tutte
  2. uniformemente coperte dal caramello.
  3. Versate il composto su una placca da forno rivestita dell’apposita carta, cercando di dargli una forma piatta, fate rafreddare.
  4. Azionate la gelatiera e lasciatela funzionare almeno una mezz’ora, così da farla diventare ben fredda.
  5. Riunite nella ciotola della gelatiera tutti gli ingredienti per il gelato, mescolate con cura e inserite il cestello.
  6. Lasciate lavorare la gelatiera fino a che il composto non raggiunga la consistenza della panna montata.
  7. Nel frattempo prendete la pralina* e con l’aiuto di un batticarne spezzettatela finemente. Trasferite il gelato in una ciotola da freezer, aggiungetevi circa 100 gr di pralina, mescolate per distribuirla e copritelo a contatto con della carta forno, per evitare la formazione di cristalli. Mettetelo in freezer fino al completo congelamento, circa due ore.
  8. Preparate la salsa mou riunendo lo zucchero e l’acqua in una padella e mettendola su fuoco molto dolce, come in precedenza aspettate che si formi un bel caramello ambrato.
  9. A questo punto unite il burro e la panna mescolando velocemente e lasciando sul
  10. fuoco.
  11. Fate molta attenzione agli schizzi di caramello.
  12. Quando il composto avrà raggiunto una consistenza cremosa e morbida, versate in una tazza e fate rafreddare.
  13. Servite il gelato dopo averlo fatto ammorbidire in frigo per 20 minuti, accompagnato dalla salsa Mou**.

Gelato cremoso e vellutato alla rosa variegato al melograno
Preparazione
15 min
Cottura
10 min
Tempo totale
25 min
 
Come fare il gelato con la gelatiera in casa cremoso come in gelateria grazie alla ricetta di Sabrina della gelateria 16° di Lainate
Piatto: gelato
Cucina: italiana
Porzioni: 8
Chef: Lara Bianchini
Ingredienti
  • Ingredienti per 1 kg di gelato
  • 116 gr saccarosio
  • 64 gr sciroppo di rose
  • 563 gr latte fresco intero
  • 230 gr Panna Fresca da montare al 35% grassi
  • 36 gr saccarosio
  • 2 g di guar
  • 3 g di farina di semi di carrube
  • 35 gr latte in polvere
  • Per la variegatura al melograno
  • due melograni
  • zucchero q.b.
Istruzioni
  1. Preparate tutti gli ingredienti già pesati.
  2. Aggiungete al latte la prima parte di saccarosio e lo sciroppo di rose.
  3. Aiutandovi con un termometro portate il composto a 40° e aggiungete la panna sempre mescolando.
  4. Miscelate bene farina di guar e quella di carrube alla seconda parte di di saccarosio ed inseritela nel composto quando arriva a 45°.
  5. Mescolate fino a che lo zucchero non sia sciolto ed inserite il latte in polvere.
  6. Portate il composto a 85° e mantenete la temperatura per almeno 15 secondi di modo da pastorizzarlo velocemente.
  7. Versate in un contenitore adatto e raffreddate molto rapidamente passando subito in freezer per una decina di minuti e mescolando di tanto in tanto.
  8. Lasciate ben coperto per almeno 12 ore in frigorifero.
  9. Spremete il succo dei due melograni e pesate lo stesso peso del succo in zucchero, mettete il composto sul fuoco, portate a bollore e fate addensare fino a raggiungere una temperatura di 120°, togliete dal fuoco fate raffreddare e mettete da parte in frigo.
  10. Riprendete il composto del gelato e fate mantecare in gelatiera per circa 30 minuti, a questo punto avrete un composto gonfio e spumoso, versatelo in un contenitore adeguato e versateci sopra lo sciroppo al melograno, aiutandovi con un cucchiaio mescolate lo sciroppo in modo che si distribuisca in maniera artistica nel composto e ponete in freezer.
  11. Ricordatevi di togliere dal freezer dieci minuti prima di servire.
  12. Potete accompagnare con una granella di pistacchi.
Note

*fate moltissima attenzione al dosaggio della farina di guar e a quella di semi di carrube, la precisione è essenziale e farà la differenza tra l’avere un gelato cremoso o colloso.
** SENZA GELATIERA: basta mettere il composto in freezer e mescolarlo ogni due ore circa per rompere i cristalli e così facendo viene anche senza la gelatiera, l’unica accorgimento da usare se usate questo sistema la variegatura va aggiunta nella terza e ultima mescolata, per mantenersi separata nel composto.


gelato al mascarpone variegato alle percocche
un gelato cremoso alla frutta, per chi non ama il gelato solo frutta ma cerca un compromesso fresco alle classiche Creme
Piatto: dessert al cucchiaio
Cucina: Italian
Chef: Lara
Ingredienti
Per il Gelato
  • 2 tuorli di uova L a temperatura ambiente (circa 60 g)
  • 75 g di zucchero
  • 3 cucchiai d’acqua
  • 25 g di destrosio monoidrato (reperibile on line in tutti i negozi che vendono materiale per fare gelati)
  • 80 ml di panna
  • 100 ml latte
  • 200 g di mascapone
Per la variegatura alle percocche
  • 3 percocche
  • 3 CC miele bio di acacia
  • 3 CC acqua
  • 1/2 cc cannella
  • 1 pizzico vaniglia in polvere
Istruzioni
  1. Mettete i 75 g di zucchero e i 3 cucchiai di acqua in una pentolina dal fondo spesso e portate a bollore, in modo da avere uno sciroppo denso di zucchero.
  2. Sbattete i 2 tuorli fino a che saranno chiari e spumosi e poi versateci sopra a filo facendolo colare sulla parete della ciotola lo sciroppo di zucchero continuando a sbattere, di modo da pastorizzare le uova. Mettete in frigo fino a rafreddamento, io tutta la notte.
  3. Raggruppate in una ciotola tutti gli altri ingredienti e con un frullatore a immersione amalgamate bene tutto, aggiungete anche il composto di uova continuando a frullare.
  4. Mettete nella gelatiera a mantecare o procedete con la mantecatura a mano, in gelatiera ci vorranno 20 minuti mentre per farlo a mano riponetelo in freezer e per 4 o 5 volte andate a mescolarlo ogni mezz’ora.
  5. A questo punto mettete nel gelato la crema di percocche che vi spiego sotto e con una forchetta distribuitela in maniera non uniforme.
  6. Mettete il gelato in un contenitore adatto, copritelo con carta forno a contatto per evitare che si formino i cristalli e ponetelo in freezer a solidificare.
  7. Prima di servirlo passatelo in frigo per 20 minuti se dovesse risultare troppo duro.
variegatura alle percocche
  1. Mettete i 3 cucchiai di miele, i 3 cucchiai d’acqua la cannella e la vaniglia in una padella, appena il composto inizia a sfrigolare aggiungete le percocche e fatele caramellare dolcemente per una decina di minuti.
  2. Spegnete il fuoco, mettete le percocche in un bicchierone e frullatele in modo da ottenere una crema aranciata dolce e speziata con tutto il fragrante profumo della frutta, adatta a variegare gelati e a profumare e arricchire qualsiasi forma di dolce al cucchiaio, dalla pannacotta allo yogurth.

gelato pralinato mandorle e lavanda
Preparazione
3 h
Cottura
20 min
 
Piatto: gelato, ice cream
Cucina: italia
Porzioni: 8 persone
Chef: Lara
Ingredienti
per il gelato
  • 300 ml di latte
  • 300 g di zucchero semolato
  • 250 ml di panna fresca
  • 45/50 g di tuorlo d'uovo
  • 2 rametti di lavanda fresca
  • 3 cucchiai di mandorle tostate e leggermente salate frullate con una cucchiaiata di zucchero di canna biondo
per la salsa al miele
  • 4 cucchiai di miele d'acacia
  • 8 cucchiai d'acqua
Istruzioni
  1. Mettete i due rami di lavanda in un pentolino insieme al latte e a metà dello zucchero. Mescolate per sciogliere lo zucchero, poi mettete sul fuoco e portate fin quasi a ebollizione. Togliete la pentola dal fuoco, coprite e lasciate in infusione per almeno 15 minuti per estrarre tutto l’aroma della lavanda.

  2. Nel frattempo montate i tuorli con il restante zucchero finché il composto “scrive”.
    Riportate il latte quasi a bollore e versatelo a filo sulle uova montate mescolando continuamente con una frusta, togliete la lavanda perché l’aroma raggiunto sarà sufficiente. Versate in un polsonetto protetto da frangifiamma e fate addensare la crema inglese fino a quando non velerà il dorso di un cucchiaio e avrà raggiunto la temperatura di
    85 °C. Non superate questa temperatura o lo stadio della velatura del cucchiaio, altrimenti la crema si coagulerà e impazzirà. Toglietela immediatamente dal fuoco e immergete la base della pentola in una ciotola contenente acqua e ghiaccio mescolando continuamente, altrimenti si raffredderà solo quella a contatto coi bordi del recipiente, mentre il resto rimarrà caldo. Se l’acqua si intiepidisce sostituitela con altra acqua fredda e ghiaccio per abbatterne rapidamente la temperatura. Quando la crema sarà fredda trasferitela in un barattolo a chiusura ermetica e fate riposare in frigo almeno un’ora, anche tutta la notte: il composto deve essere freddo di frigorifero prima di passare alle fasi successive della lavorazione. Unite la panna liquida al composto e amalgamatela benissimo.



senza gelatiera
  1. trasferite il composto in un contenitore basso, lungo e stretto munito di coperchio (le misure ideali sono cm 23x16x38, altrimenti suddividetelo in più contenitori piccoli, in modo che congeli uniformemente), tappate e riponete nella parte più fredda del freezer per 60-90 minuti.

  2. Trascorso questo tempo la miscela sarà ghiacciata sulla base e sui bordi, ma morbida al centro. Mescolatela molto velocemente con uno sbattitore elettrico per uniformarne la densità (volendo la si può trasferire velocemente nel robot da cucina per frullarla), poi riponetela nuovamente nella vaschetta livellandola bene e rimettetela in freezer. Ripetete il procedimento per altre 2 volte a intervalli di un’ora e mezza ciascuno

  3. dopo la terza volta mescolare assieme al composto anche le mandorle frullate e trasferire il gelato nella vaschetta che lo conterrà, preferibilmente in polipropilene e riempita fino a 6 mm dal bordo; coprire il composto con un rettangolo di carta forno fatto aderire alla
    sua superficie (per limitare la presenza di aria umida e impedire la formazione di fastidiosi cristalli di condensa sulla superficie), tappare e rimettere in freezer per 30-60 minuti per far raggiungere al gelato raggiungere la giusta densità. Prima di servirlo, passarlo in frigorifero per 20 minuti.

con gelatiera
  1. Inserite il composto freddo in gelatiera e procedete come da istruzioni, una volta che il gelato sarà sufficientemente mantecato mescolate assieme al composto anche le mandorle frullate e trasferite il gelato nella vaschetta che lo conterrà, preferibilmente in polipropilene e riempita fino a 6 mm dal bordo; coprite il composto con un rettangolo di carta forno fatto aderire alla
    sua superficie (per limitare la presenza di aria umida e impedire la formazione di fastidiosi cristalli di condensa sulla superficie), tappate e mettete in freezer per 30-60 minuti per far raggiungere al gelato raggiungere la giusta densità. Prima di servirlo, passatelo in frigorifero per 20 minuti.

Per la salsa al miele
  1. Riunire gli ingredienti in un pentolino, portare a bollore e far
    sobbollire per circa 10/15 minuti, o fino alla riduzione di circa la
    metà del composto. Far rafreddare e usare come salsa sul gelato.

Commenti di Facebook

Ti potrebbero piacere anche...

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.