Home LE MIE RICETTEANTIPASTI E SFIZIOSERIEantipasti Pan Fried Red Rice – Taste The World

Pan Fried Red Rice – Taste The World

by Lara

English Version Below

Più che una seconda prova creativa vera e propria, questa è una presentazione diversa. Gli ingredienti restano quelli, tali e quali, della ricetta precedente, quello che cambia è il trattamento finale del riso, il tipo di pesce e l’impiattamento nonché presentazione.

Diciamo che se il red rice classico si presta a essere uno di quei piatti conviviali e popolari, da mettere in centro tavola e da cui tutti pescano allegramente, questa seconda versione lo rende un filo più raffinato e non lo farebbe sfigurare nemmeno in una occasione formale. Anche se gli ingredienti restano davvero poveri e alla portata di tutti.

Ho provato a saltare questo riso in padella non avendolo mai fatto e tremando per il risultato, visto che il terrore che si rompesse invalidando utto il lavoro correva sottile, ma invece ha creato una piccola cialda sottile croccante e dorata eccezionale. Cracco, scansate!

Inoltre, il giovane adolescente polemico e un filino intollerante che vive in casa mia mi ha detto “Ahpperò, non si mangia male in Africa, un viaggetto ci starebbe!” Perciò felice di aver smussato un po’ la tipica intolleranza che coglie sti ragazzi prima che mettano sale in zucca.

Per tutti gli approfondimenti teorici e tecnici sulla cucina dei Gullah Geechee e per i vari tipi di riso da cui ho preso spunto per la ricetta vi rimando al sito dell’MTChallenge dove il tutto è stato trattato in maniera sapiente da Alessandra Gennaro.

Quindi vi ripropongo qui sotto la ricetta precedente nella quale sono state aggiunte solo le istruzioni per le cialde di riso

Stampa
5 da 1 voto

Pan Fried Red Rice

2 h
1 h 27 min
Portata: piatto unico
Chef: Lara

Ingredienti

Per il riso rosso

  • 3 fette di bacon a cubetti e 3 cucchiai di burro
  • 1/2 cup di cipolla tritata una cipolla meglio se rossa
  • 1 spicchi d’aglio tritato
  • 1 cup di riso a grano lungo 225 g per me basmati
  • 180 g di passata di pomodoro
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 cucchiaini di sale
  • 1/2 cucchiaino di pepe nero
  • 1 foglie di alloro
  • 1 cup di brodo di pollo o acqua 940 ml
  • Per il ripieno del pesce
  • 1 mazzetto di prezzemolo tritato
  • 1/2 cipolla tritata
  • 3 spicchi d’aglio sbucciati e tritati ne potete mettere anche meno se l’aglio vi è pesante
  • 1 peperoncino dell’orto
  • sale
  • pepe
  • olio

Per la Obe Ata agli arachidi

  • 2 peperoni rossi
  • 1 peperoncino
  • 1 cipolla rossa
  • 4 pomodori maturi da sugo
  • 3 spicchi d’aglio
  • 2 cucchiai di olio di semi
  • 1 cc di cannella
  • 1 cc di pepe di Cajenna
  • 2 cucchiai di burro di arachidi non zuccherato

altri ingredienti

  • 4 carote
  • 1 peperone giallo
  • 1 peperone verde
  • 1 pannocchia
  • 500 g di pomodorini
  • 500 g sarde
  • 4 peperoncini
  • 1 testa d’aglio
  • olio
  • sale
  • pepe
  • 200 g farina
  • 2 uova

Preparazione

Preparate la Obe Ata agli arachidi

  • tagliate a pezzi tutte le verdure e inseritele in un frullatore, frullate fino a che otterrete una purea acquosa. Scaldate in una padella due cucchiai di olio di semi e aggiungete il frullato, fate ridurre fino a che acquisterà un colore marrone aranciato e sarà diventato denso e corposo. Aggiungete a questo punto un cucchiaino di cannella, uno di pepe di cajenna in polvere e i due cucchiai di burro di arachidi, mescolate bene e mettete da parte.

Preparate le verdure

  • Preriscaldate il forno a 180°. Tagliate le carote in 4 nel senso della lunghezza, i peperoni a spicchi, le teste d’aglio di traverso. Foderata di carta forno una leccarda adagiatevi tutte le verdure compresi i peperoncini e i pomodorini interi, salate, pepate e cospargete do olio generosamente. Infornate per circa 20 minuti.
  • Imburrate le pannocchie, scaldate una griglia e fatele grigliare su tutti i lati. Tagliatele a rondelle.

Preparate il pesce

  • Togliete la testa delle sarde e apritele a libro rimuovendo le interiora e le lische. Riunite in un mixer tutti gli ingredienti del ripieno, tritateli finemente, aggiungetevi dell'olio extravergine fino a creare una sorta di crema e mescolatela al pesce. Coprite con del cellophane e fate marinare il pesce per circa mezz'ora o anche di più.
  • Scaldate una padella con dentro 3/4 cucchiai di olio di arachidi, passate le sarde nella farina e friggetele un minuto e mezzo per lato.

Preparate il riso

  • Fate cuocere il bacon a fiamma media nella stessa pentola di alluminio o acciaio in cui cuocerete il riso, consiglio una pentola a bordi alti e stretta per facilitare poi il ricircolo del vapore durante la cottura del pilaf. Quando il bacon sarà croccante e avrà rilasciato il suo grasso rimuovetelo dalla pentola con un mestolo forato e tenetelo da parte.
  • Aggiungete il burro, alzate la fiamma e lasciatelo colorire un po’ senza bruciarlo, tipo burro nocciola.
  • Aggiungete la cipolla e fatela cuocere nel grasso, a fiamma dolce, fino a quando sarà traslucida .
  • Aggiungete l’aglio e proseguite la cottura per un minuto circa.Unite il riso e cuocetelo, mescolando, fino a quando i chicchi perderanno la loro trasparenza, più o meno l’equivalente della tostatura che si fa per il risotto.
  • Unite quindi tutti gli altri ingredienti e portate a bollore, a fiamma alta.Abbassate la fiamma, mettete il coperchio e proseguite la cottura per 20-25 minuti, ma fate attenzione al vostro riso. Io ho usato un riso basmati abbastanza trattato e di minuti me ne sonoo serviti meno, per l’esattezza 18. Mentre se utilizzate un riso bio non trattato ne serviranno di più. .
  • Quando il riso è cotto, spegnete il fuoco e fate riposare per 5 minuti mettendo uno strofinaccio tra il coperchio e la pentola, di modo da impedire che l’acqua di condensa ricada sul riso.
  • Eliminate la foglia di alloro e sgranate il riso con una forchetta, rovesciatelo su un piatto, allargatelo e fatelo raffreddare un po'
  • una volta a temperatura ambiente regolate il riso di sale e pepe, aggiungete le due uova e mescolate bene.
  • scaldate un padellino unto d'olio e adagiatevi sopra due cucchiaiate di riso, schiacciatele bene a formare delle cialde che dovranno fare una crosticina, circa 3/4 minuti a fuoco medio facendo attenzione che non brucino. Fate scivolare le cialde su un piatto, con l'aiuto di un altro piatto capovolgetele e poi fatele riscivolare nella padella dolcemente di modo da dorare anche l'altro lato.

Presentazione

  • Mettete su ogni piatto una cialda di riso, le verdure e le sarde fritte. Servite accompagnato dalla salsa.

Note

Con questa dose di riso otterrete 4/6 cialde di riso

Con questa ricetta partecipo a MTChallenge Taste The World, i Gullah Geechee

Here you have a variant to my previous recipe, where I give a different consistency to rice, replace mullet with bluefish and change the final plating of the dish. Ingredients remain simple and cheap but here I want to make my red rice, born as a convivial and popular dish, a more refined course, suitable for a formal occasion. That’s why I’m serving it on thin, crispy and golden red rice wafers.

Pan Fried Red Rice

Serves 4:

For this recipe you can cosider both the ingredients and the procedure of my previous proposal . To those ingredients add 2 eggs and replace grilled mullets with 500 g of fried sardines. To previous instructions you can add these ones for fried fish and red rice waffles. Rice doses are for 4/6 rice waffles.

Prepare the peanut sauce, vegetables and fish marinade as in the previous recipe.

Remove the head of the sardines and open them “like a book”,  removing entrails and bones. In a bowl mix the marinade with the fish, cover with cellophane and let it rest for half an hour or more.

Heat 3/4 tablespoons of peanut oil in a large pan, coat sardines with flour and fry them for a minute and a half on each side. Keep warm.

Prepare rice as in the previous recipe. When rice is ready let it cool down and, once at room temperature, add two eggs,  salt and pepper  and mix well. 

Heat a lightly oil-greased pan and arrange there two large spoonfuls of rice, spreading and pressing it to form a thin but compact layer. 

Let the rice make a crust, about 3/4 minutes over medium heat without burning it. Slide the waffle on a plate, turn it upside down back into the pan and brown the other side. Repeat with remaining rice.

Put on each serving plate a rice waffle, lay on it vegetables and fried sardines and serve with a dollop of peanut sauce, remaining sauce on the side.

2 commenti

Mapi 20 Luglio 2020 - 19:14

5 stars
Veramente brava, Lara!!!

Rispondi
Manu 20 Luglio 2020 - 21:56

Una preparazione veramente spettacolare, quella salsa era già intrigante tu l’hai resa irresistibile. Un piatto elegante e allo stesso non lontano dall’idea del Red Rice mi piace moltissimo anche la prima versione
Bravissima

Rispondi

Lascia un commento

Valutazione ricetta




* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero piacere anche...